Doc Sol

Doc Sol è il nostro super-eroe dietro le quinte. In qualità di esperto di applicazioni autoadesive, risponde a domande relative alle carte di supporto e al loro utilizzo ottimale. In caso di domande, basterà inviarle via e-Mail a Doc Sol. Di seguito ecco le risposte ad alcune domande frequenti:


Come è possibile che la carta Sappi Sol richieda un utilizzo così ridotto di silicone?

In questo caso è determinante l'assorbimento e la penetrazione dell'olio nonché la microporosità delle superfici rivestite in caolino. La pigmentazione della patinatura di caolino si basa sull'impiego di piccole scaglie esagonali di caolino che garantiscono una patinatura estremamente uniforme delle superfici della carta da supporto rivestita e creano una chiusura superficiale adeguata durante le operazioni di rivestimento. Il rivestimento di caolino di alta qualità delle varietà di Sappi Sol consente di garantire un assorbimento e una penetrazione limitati dell'olio con l'eccezionale elevata quantità di agenti leganti per il settore della carta.

Questi presentano un basso rapporto pigmento/agente legante. I clienti ci comunicano un utilizzo di silicone ridotto fino del 25% e al contempo la realizzazione di superfici in silicone estremamente omogenee. In tal modo si garantisce un'eccellente qualità delle pellicole autoadesive rimovibili. L'utilizzo ridotto di silicone si traduce in evidenti risparmi sui costi e incide quindi in modo positivo sull'aspetto ecologico.

In che modo si ottengono le eccezionali superfici delle varietà di carta Sappi Sol per l'applicazione di silicone?

La creazione delle straordinarie superfici della nostra carta Sappi Sol inizia già con la creazione della carta di base destinata a tale scopo. Un punto fondamentale è rappresentato dall'utilizzo di un cilindro Yankee nella macchina di produzione della carta. Quindi, durante la preparazione delle nostre varietà Sappi Sol, il lato liscio asciutto della carta di supporto entrato a contatto con la superficie del cilindro Yankee fungerà da substrato per l'applicazione della vernice acquosa. In questo caso, a differenza della classica carta liscia asciugata in macchina, non si ottiene un irruvidimento apprezzabile della superficie delle fibre di carta, dovuto al rigonfiamento delle fibre a contatto con l'umidità. Si mantiene inoltre in misura molto maggiore una levigatezza permanente delle superfici della carta patinata. Un altro punto importante per la creazione di una superficie eccellente è il sistema di rivestimento. Per tale motivo tutte le varietà di Sappi Sol vengono dotate di un rivestimento protettivo in caolino. Sappi, e in particolare la cartiera di Alfeld, vanta un'esperienza decennale nei sistemi di rivestimento per poter ottenere risultati ottimali. Si tratta difatti di una sfida alquanto eccezionale quella di applicare nel migliore dei modi sulla carta di supporto una speciale vernice di rivestimento legante basata su pigmenti di caolino. La nostra moderna macchina continua 2 dotata di dispositivi di patinatura dispone della più avanzata tecnologia di applicazione di patina e garantisce quindi la massima qualità.

In che modo il rivestimento influisce sulla qualità della carta di supporto siliconata Sappi Sol?

La qualità dei rivestimenti in caolino applicati alle nostre varietà di carta Sappi Sol influisce ovviamente sull'eccellente capacità di siliconizzazione della carta.
Durante la formulazione del rivestimento facciamo attenzione a ottenere la massima purezza dei componenti di rivestimento affinché il processo di indurimento del silicone applicato dall'operatore non venga ostacolato in alcun modo da interazioni tra il rivestimento in caolino e il silicone. Durante tutte le operazioni di rivestimento delle nostre varietà Sappi Sol facciamo estrema attenzione a utilizzare esclusivamente componenti compatibili con il silicone. Per ottenere la giusta composizione dei componenti è necessario poter contare su esperienza e know-how elevati.

In che modo viene testata la qualità della carta di supporto Sappi Sol?

Per noi la qualità della nostra carta riveste la massima importanza. Realizziamo in modo estremamente intensivo il controllo qualità della nostra carta. A tale scopo sono particolarmente importanti le sagome limite integrate in linea sulle nostre linee di produzione. Grazie a loro avviene un controllo continuo delle caratteristiche della carta (spessore, umidità, grammatura) nel corso dei distinti passaggi, nonché del peso della patinatura e del contenuto di ceneri.
Inoltre, nel nostro laboratorio climatico ogni carico di produzione viene sottoposto a una precisa analisi mediante un dispositivo di controllo. In tal modo vengono testate le caratteristiche fisiche standard della carta come spessore, grammatura e resistenza allo strappo. Le numerose misurazioni e la successiva valutazione delle stesse avvengono sull'intera larghezza della bobina. Dopo ogni controllo di una bobina jumbo, al relativo carico di produzione viene assegnato un certificato. Vengono realizzati in parallelo test specifici in base all'applicazione delle varietà di Sappi Sol per valutarne l'assorbimento di olio, la penetrazione di olio e persino la siliconizzazione in laboratorio in associazione a test dell'indurimento del silicone e del fissaggio del silicone.

In che misura è possibile il fissaggio del PE (estrusione) sul retro della carta Sappi Sol e per quali applicazioni sarebbe consigliabile?

Alcuni esperti trasformatori estrudono il polietilene (PE) sul retro di carta kraft patinata in caolino per proteggere la levigatezza di laminati su plotter da taglio oppure la levigatezza dei formati di laminato in condizioni di ambienti esterni critiche (ad es. in presenza di un clima caldo umido). Inoltre, l'usura delle lame dei plotter da taglio in presenza di una soluzione ibrida simile con il fronte del foglio rivestito in caolino è molto inferiore rispetto alle superfici in PE siliconizzate. Per tale motivo il fissaggio del polietilene estruso sul retro della carta rivestita CCK è importante ad esempio per contrastare la formazione di rigonfiamenti durante la siliconizzazione o l'applicazione del rivestimento di colla a causa dell'adesione insufficiente del PE sul retro della carta. Particolarmente vantaggioso risulta un trattamento a corona dell'estrusione di PE e l'utilizzo di una carta con retro più ruvido con superficie più estesa per il legame fisico del materiale sintetico. A tale scopo Sappi ha sviluppato varietà di Sappi Sol speciali non rivestite sul retro che grazie alla loro più elevata resistenza alla fessurazione della carta sono maggiormente adatte all'utilizzo su plotter da taglio.

In che modo influisce l'umidità sulla carta di supporto Sappi Sol?

La stabilità dimensionale delle varietà di carta Sappi Sol dotate sul retro di rivestimento a protezione dall'umidità si attesta su un ottimo livello. L'esperienza dimostra che in presenza di un controllo dell'umidità adeguato durante il processo di laminazione dei laminati compositi con carta/pellicola non si producono le temute ondulazioni. La levigatezza dei formati di laminati soddisfa i requisiti di mercato persino nei settori più esigenti. Il rivestimento sul retro applicato a queste varietà di carta si traduce in un ritardo della penetrazione dell'umidità. Ciò consente una nuova umidificazione uniforme della carta con l'utilizzo di vapore o di un velo d'acqua. Il suo effetto barriera contro la migrazione di elementi contaminanti ostacola i problemi di stampa della pellicola di protezione e riduce anche al minimo il problema causato da goccioline di silicone non indurite durante la stampa della pellicola superiore. Inoltre, la superficie rivestita sui due lati evita la comparsa di rilievi dovuti a movimenti meccanici (orange-peel) sulle pellicole di stampa morbide.

Si possono verificare delle interazioni tra elementi chimici durante il processo di siliconizzazione?

Grazie a una scelta attenta dei tipi di pigmenti e agenti leganti utilizzati nonché dei tipi di coleganti e a un adeguato riscaldamento della patinatura durante l'asciugatura si evitano interazioni chimiche indesiderate tra la superficie della carta con rivestimento in caolino e il silicone utilizzato. Desideriamo in tal modo garantire ai nostri clienti, gli operatori, il più rapido indurimento possibile del silicone e un'elevata uniformità della forza di strappo al momento del distacco della pellicola autoadesiva dalla carta di supporto.

A cosa bisogna fare attenzione durante il pre-taglio programmato del retro del foglio per garantire un migliore distacco della carta di supporto?

Nel caso delle nostre varietà di Sappi Sol, possiamo facilitare questa caratteristica di pretaglio posteriore mediante l'adozione di materiale di riempimento e l'utilizzo di una cellulosa speciale nella carta di base. In questi casi i nostri test di laboratorio con cordonature speciali hanno dimostrato l'importanza del volume della carta. È inoltre importante nella pratica il pre-condizionamento della carta prima dell'effettivo processo di scanalatura, per garantire un distacco ottimale delle cordonature accompagnato da un rumore crepitante.

Per quali applicazioni vengono utilizzate le varietà di carta rivestita con PE e la carta CCK come Sappi Sol rappresenta in questi casi un'alternativa?

La carta con rivestimento in PE presenta un vantaggio in termini di stabilità dimensionale. Evita problemi di levigatezza e lo sviluppo di strisce indurite a causa di umidità nei laminati compositi in zone dal clima difficile. Uno dei principali svantaggi della carta con rivestimento in PE è che questi materiali di supporto del silicone non sono adatti ad applicazioni ad elevata azione termica, come ad esempio per la stampa laser di pellicole autoadesive. A causa dell'elevata quantità di plastica contenuta non sono inoltre prodotti sostenibili e rispettosi dell'ambiente.

Tradizionalmente la carta di supporto rivestita con PE viene utilizzata di preferenza in determinate aree, sebbene non sia sempre necessaria. Invece più applicazioni critiche potrebbero essere sostituite dalla carta con stabilità dimensionale CCK (Clay Coated Kraft). Un'analisi precisa degli attuali utilizzi della carta PE è in ogni caso ragionevole poiché la carta di supporto Sappi Sol può rappresentare spesso un'ottima alternativa grazie alla sua ottima stabilità dimensionale e al limitato rigonfiamento a causa dell'umidità. In tal modo è possibile ridurre i costi e dirigersi verso un prodotto complessivamente più sostenibile e rispettoso dell'ambiente.

I release liner Sappi Sol sono disponibili con certificazione FSC e/o PEFC?

Sì. I release liner Algro Sol sono disponibili con certificazione FSC® e/o PEFC™. Sappi prende molto seriamente la propria responsabilità relativa all'utilizzo di materiali sostenibili e di materie prime rinnovabili. I nostri clienti ambiscono e richiedono una quota elevata di materie prime sostenibili e rinnovabili. Perciò, Sappi usa polpa di cellulosa proveniente da foreste coltivate in modo sostenibile e certificate, senza perdere di vista la propria strategia sul lungo termine di riduzione delle soluzioni a base fossile o di sostituzione delle stesse con nuove materie prime rinnovabili. I principi di sostenibilità sono confermati ulteriormente dal basso consumo di silicone dei release liner Algro Sol. I trasformatori delle carte a base di silicone Algro Sol hanno bisogno di molto meno silicone. Nonostante il basso consumo di silicone, si ottiene una superficie siliconata estremamente omogenea. Il consumo ridotto di silicone si traduce in risparmi significativi sui costi e ha un effetto positivo sull'impatto ecologico.